L’antologia “Volti Invisibili” a Bitetto il 30 giugno 2018 ore 18,30

Sabato 30 giugno alle 18,30 presso Sedile Medievale Piazza Giovanni Paolo II, sarà presentata l’Antologia  ” Volti invisibili ”.

Volti Invisibili è il titolo dell’antologia promossa da Africa Solidarietà Onlus e ha  come finalità di promuovere le idee di pace, di libertà, di amore. L’idea centrale è soprattutto lottare contro ogni forma di discriminazione.  Scrivere i volti invisibili è anche un modo di sognare e di portare avanti le idee di pace e di libertà.

Un profondo ringraziamento al Comune di Bitetto.

Vi aspettiamo numerosi.

volti invisibili_bitetto “L’evento, patrocinato dal Comune di Bitetto, è stato fortemente voluto dall’Assessore ai Servizi Sociali Anna Clavelli perchè sia reale l’integrazione dei popoli e non un’utopia illusoria. L’Assessore, con il coinvolgimento del Centro d’ascolto e d’accoglienza del territorio, si è fatta portavoce del richiamo di un cambiamento verso un mondo di pace e di libertà realizzabile sensibilizzando le coscienze verso un bene collettivo universale. L’Antologia dell’ Associazione Africa Solidarietà Onlus, con la presidenza di Cheikh Tidiane Gaye, rappresenta “la speranza di un vento nuovo a situazioni sociali che tormentano il nostro quotidiano”; coinvolge autori del territorio nazionale e oltre, creando sinergie di parole che costituiscono principio di una ripartenza inarrestabile per consentire di lasciare un segno concreto di riflessione e quindi genesi di cambiamento. La parola in questa direzione può. La poesia e l’arte in tutte le sue forme è evocazione del tempio delle emozioni umane: realizza il risveglio delle coscienze, humus in cui poter piantare quei semi del bene comune che portano al germoglio della concezione del bene comune. In questo percorso non si può tralasciare il nostro futuro. Per questo motivo reali protagonisti della serata saranno gli studenti del Liceo “E. Fermi” di Canosa , coordinati dalla Prof.ssa Giulia Giorgio, e i ragazzi del Punjab – nord ovest dell’India – del Centro d’Ascolto O.H.A.N.A. Loro porteranno i loro pensieri, reale riflessione da condurre per mano con responsabilità. Dobbiamo prendere atto ora che il bene dell’uomo è collegato al futuro dei nostri discendenti, verso i quali abbiamo una forte responsabilità, e al problema della vita nel suo complesso, in tutte le sue espressioni e manifestazioni. Ciò vuol dire impegnarsi per la libertà degli altri, nel senso di una ricerca interiore protesa alla solidarietà, alla donazione.

This entry was posted in Cultura, Evento, News and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam